< CATTEDRE e CORSI > < TESI e DISPENSE > < LEZIONI ON LINE > < TESTI INEDITI > < CONFERENZE >


A.I.C.S.

Associazione Italiana Cultura e Sport , 1987

  Demoni e geni

Pittura, Scultura e Istallazioni di artisti contemporanei, con uno sguardo alla produzione mitteleuropea. Venezia Ex Cantieri Navali . Bologna Palazzo Re Enzo

IDEAZIONE E DIREZIONE CULTURALE : Enzo Terzano.

CURATORI : Sezione italiana: Francesca Alfano Miglietti , Pierandrea Casati , Pierre Restany , Enzo Terzano . Sezione europea: Boris Nieslony ASA .

ORGANIZZAZIONE : Dante Forni , Sonia Polizzi , Enzo Terzano.

 Struttura della mostra

Demoni e geni si terrà in due città italiane a Venezia prima e poi a Bologna. Verranno presentati circa 50 artisti dei quali 40 italiani selezionati dai curatori della’sezione italiana’ e 10 stranieri selezionati dalla ’sezione europea’ fra artisti appartenenti ai seguenti paesi Germania, Francia, Inghilterra, Olanda e Belgio.

Gli artisti italiani ed europei presenti alla mostra saranno individuati come risultato di un’attenta ricerca condotta da critici di prestigio nei rispettivi territori e ambiti d’interesse. La scelta cadrà su prodotti di qualità visiva e poetica accompagnati da interventi critici meditati attentamente sul tema della mostra, nell’ottica di una qualificata proposta culturale.

Luoghi tematici

Demoni e Geni vuole essere un’agile panoramica di artisti che lavorano sui temi dell’immaginario extratecnologico in un’epoca dove l’eccessiva concentrazione sulle tecnologie ha prodotto una forte mutilazione del senso del lavoro artistico.

Si intende fuggire il lavoro di quelle aree di opinione estetica che prediligono ai valori simbolici costanti nel tempo e ricchi del dinamismo di ciascuna epoca e in ogni epoca leggibili, le forme e i materiali ad effetto dell’espressivismo individualista.

E’ proprio un lavoro estetico che poggia sulle solide basi della cultura europea e mediterranea a interessare piuttosto che le dipendenze, i torpori e le limitazioni tecnologiche dell’estetica dominante.

Nella foltissima selva delle produzioni artistiche sul fantastico poi, si estrapoleranno le creature più pluasibili al tema della mostra, quelle che in qualche modo interagiscono, come modello, nella nostra esistenza quotidiana come presenze intuitive ma mai ‘viste’.

Ricercare e far emergere le tracce di questo immaginario, tuttora esistenti e di una certa consistenza, sparse e non ancora raccolte, è l’obbiettivo di questa manifestazione.

Luoghi fisici e tempi

A Venezia negli incantevoli spazi degli ex Cantieri Navali situati sull’isola della Giudecca di fronte alle Zattere per l’Ottobre 1987. A Bologna nelle sale del Palazzo di Re Enzo per il Dicembre 1987.

Catalogo

Per ogni artista sarà stampata una cartolina a colori o in bianco e nero. Le cartoline saranno raccolte in un contenitore insieme con un piccolo opuscolo che ospiterà: i credits della manifestazione (Ente promotore; curatori critici; elenco degli artisti e organizzatori), gli interventi critici e degli inserti pubblicitari.

Questa è dettata dalla necessità di conciliare economicità e qualità dell’offerta e dell’immagine della manifestazione.

Reperibilità fondi

Regione Veneto, Comune di Venezia, Regione Emilia Romagna, Comune di Bologna, Sponsor privati di Venezia e Bologna.

 Enzo Terzano


web site: www.terzano.net e-mail: info@terzano.info