< CATTEDRE e CORSI > < TESI e DISPENSE > < LEZIONI ON LINE > < TESTI INEDITI > < CONFERENZE >


Contemporanea ‘88
Biennale di Arte, Filosofia e Spettacolo
Emilia Romagna-Piemonte / Bologna-Torino 1988
Progetto culturale di Enzo N. Terzano

 Pensando a Contemporanea ‘88 ho ritenuto di farle avere in fase progettuale tutto ciò che, per varie ragioni, non era stato possibile dare a Contemporanea ’86, che si rivelò una fortunata prima edizione:

 - maggiore rigore culturale nella scelta dei curatori critici;

- dignità complessiva della proposta culturale della manifestazione con attenta selezione di operatori e artisti

- economicità, funzionalità e attivazione dei servizi: Stampa, Informazione e Pubblicità, per un maggior sviluppo dell’immagine della manifestazione;

- diversificazione degli sponsor per la reperibilità di fonti di finanziamento;

-individuazione di spazi e tempi espositivi prestigiosi e favorevoli.

 L’obiettivo è quello di offrire al pubblico una proposta culturale equilibrata senza sensazionalismi e opportunisti di sorta.

All’AICS il merito di raccogliere intorno a sé le intelligenze e le potenzialità progettuali attive in Emilia Romagna e in Piemonte.

 EMILIA-ROMAGNA

 Sezione e loro curatori:

PITTURA E SCULTURA: Dott. Enzo Terzano - Critico e giornalista.

ARCHITETTURA E DESIGN: (Arch. Cuppini/ Cervellati)

FOTOGRAFIA: Dott. Claudio Marra - Docente di Tecniche della Fotografia all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

CINE-VIDEO: Dott. Raffaele Milani - Assistente e Ricercatore presso la Cattedra di Estetica dell’Università di Bologna. Dott. Sauro Baraldi - Operatore culturale e giornalista.

POESIA: Patrizia Vicinelli - Poetessa e giornalista.

FILOSOFIA: (Prof. Bonaga)

SPECIALE TEATRO: Dott.ssa Valeria Ottolenghi (Parma) - Giornalista, critico teatrale, operatrice culturale.

MUSICA CONTEMPORANEA: (da definire)

UFFICIO STAMPA - Ago

PROGETTAZIONE GRAFICA - Antonio Mastrorocco

IMMAGINI FOTO-VIDEO - Vito Mastrorocco

COLLABORATORI – (da definire)

SEGRETERIA – (da definire)

LUOGHI:

Alcuni luoghi che hanno ospitato Contemporanea 86’, potrebbero essere riconfermati altri sono da cambiare per ragioni diverse di agibilità e di disponibilità.

Esamino ora i luoghi che considero ottimali per dislocare le varie sezioni di Contemporanea ’88.

SEZIONE CINE-VIDEO:

Il curatore della sezione Raffaele Milani fa parte della Commissione Cinema del Comune di Bologna, suo impegno, già concordato in un recente incontro, è quello di ottenere le sale del cineclub Lumière senza spese.

E’ previsto inoltre un maggior interessamento della pubblicazione della Cineteca Comunale alla prossima edizione di Contemporanea 88’ con un servizio adeguato.

SEZIONE FILOSOFIA:

Pur non avendo nominato ancora il curatore è in dubbio che la sezione come sede veda conferma la prestigiosa Sala di Palazzo dei Notai a Bologna, che per i costi limitati e la facile disponibilità si conferma come la più adatta.

SEZIONI: POESIA - MUSICA CONTEMPORANEA - (e parte dello) SPECIALE TEATRO Cortile della Biblioteca dell’Archiginnasio. Visto l’utilizzo fatto del cortile da parte del Comune di Bologna per il programma “estivo” “Bologna Sogna” e visto che l’idea di utilizzare lo spazio ci era venuta anche l’anno scorso, visto ancora che il Cortile è stato ceduto a manifestazioni culturali eterogenee, nessuna difficoltà a chiedere il Cortile per ospitare le serate delle sez. di Poesia, Musica Contemporanea e di alcuni spettacoli dello Speciale Teatro, quelli più adatti a uno spazio scenico non particolarmente attrezzato.

I costi in questo caso sono limitati al solo allestimento del cortile. Si possono richiedere i materiali utilizzati quest’anno dal Comune. Ottima è l’idea di un angolo bar magari gestito da uno sponsor oppure da un bar di qualche nostro circolo.

SEZIONE: SPECIALE TEATRO

Probabilmente una decina gli spettacoli teatrali che questa neonata sezione ospiterà; alcuni sono sistemabili all’aperto proprio per particolari soluzioni registiche che lo consentono. Altri spettacoli, la maggior parte di questa sezione, necessitano di uno spazio teatrale tradizionale.

Il Teatro Testoni che, nel periodo di Giugno (o anche a Maggio), ha terminato la stagione teatrale, potrebbe, se opportunamente agganciato, offrire i suoi spazi per l’iniziativa. Altrimenti bisogna individuare uno spazio prestigioso alternativo a questo (Teatro delle Celebrazioni, Arena del Sole...)

SEZIONI: PITTURA e SCULTURA, FOTOGRAFIA, ARCHITETTURA e DESIGN.

Il problema delle sezioni espositive è più consistente. Nell’88 le manifestazioni legate ai festeggiamenti del nono centenario dell’Università hanno bloccato la possibilità di avere Palazzo Re Enzo che forse sarà chiuso in ogni caso per restauri.

Intanto è il caso di farsi avanti presso il nuovo direttore della Galleria d’Arte Moderna il prof. Nino Castagnoli e chiedere la struttura per la nuova edizione ‘88. Del resto la nostra proposta culturale non ha niente da invidiare a manifestazioni che negli anni scorsi hanno trovato spazio all’interno della galleria.

Se questo contatto si dovesse rivelare infruttuoso, sarà necessario, per avere una struttura adeguata al livello della prima edizione, uscire fuori da Bologna e insediare a Ferrara (del resto la manifestazione ha carattere regionale) nel Palazzo dei Diamanti le tre sezioni espositive.

Avere la manifestazione a Bologna alla Galleria d’arte Moderna o, a Ferrara, nel Palazzo dei Diamanti qualificherebbe l’immagine di Contemporanea ‘88 in una misura consistente. Si consideri lo sforzo di migliorare la proposta culturale, critica e delle opere che presenteremo che va unita all’individuazione di spazi prestigiosi. Inoltre entrambe le soluzioni potrebbero offrire un proprio Ufficio Stampa, un proprio mailing internazionale, e una struttura con una capacità di forte coinvolgimento per stampa e pubblico. Si ritiene prioritario lavorare verso l’acquisizione di uno dei due spazi

TEMPI:

Non è opportuno spostare la manifestazione troppo avanti nell’estate per via della difficoltà di coinvolgere la stampa. Un obiettivo di Contemporanea ‘88 mi sembra debba essere un più consistente successo presso la critica, anche quella specializzata assente nella prima edizione 86’. Per raggiungere buoni risultati di critica e di pubblico, è opportuno, continuare a caratterizzare come “estiva” la manifestazione ma anticiparla di almeno venti giorni. Il 15 giugno Mercoledì nel giorno di mercurio patrono dell’intelletto e delle arti (per fare gli snob come Franco Maria Ricci) sarebbe di buon auspicio inaugurare e terminare grosso modo a metà luglio (quando nell’edizione di Contemporanea 86’ non c’era più nessuno in giro e la mostra era rimasta aperta per rari visitatori).

15 GIUGNO- 15 LUGLIO 1988

UFFICIO STAMPA:

L’Ago, un centro di produzione pubblicitaria e di design di Bologna del quale fanno parte due collaboratori di Contemporanea 86’, Antoni Mastrorocco (che ha curato la parte grafica e Maurizio Corrado (curatore della sez. di Architettura e Design), si è proposta di offrire i suoi locali (300 mq in via Polese) normalmente adibiti ad ufficio, per il periodo della durata di CONTEMPORANEA ’88. I locali potranno essere adibiti a Ufficioe Informazione della manifestazione. In più per il periodo di due mesi precedenti all’inaugurazione di Contemporanea ‘88 fungerà da ufficio di smistamento della posta in partenza e come spazio per riunioni, conferenze stampa ecc...

L’Ago farà s’impegna a elaborare le strategie e a cercare una parte consistenze di sponsorizzazioni. Si occuperà per conto dell’AICS e dell’organizzazione della manifestazione delle strategie pubblicitarie.

Altri servizi sono: la grafica della manifestazione, la progettazione architettonica e scenografica di eventuali spazi espositivi che ne avranno bisogno.

- CONTEMPORANEA ‘88 e l’AICS offrono all’Ago la possibilità di accrescere la sua immagine attraverso la partecipazione all’organizzazione della manifestazione. La manifestazione attraverso i contatti che tocca a livello nazionale consente all’Ago di trarre beneficio dal movimento di uomini e idee che si concentrano intorno ad un ufficio stampa e informazioni.

L’Ago apparirà fra i collaboratori della manifestazione con uno spazio pubblicitario sul catalogo.

I costi per l’AICS si riducono al pagamento delle spese telefoniche e delle spese vive (escluse le spese di progettazione grafica ad Antonio Mastrorocco che compare come grafico della manifestazione).

- Le sponsorizzazioni procurate dall’Ago saranno soggette a una ritenuta percentuale da stabilire.

STRATEGIA PUBBLICITARIA: Molta importanza, come curatore della manifestazione, annetto all’immagine pubblicitaria di CONTEMPORANEA ‘88. Ho elaborato personalmente una strategia, poi discussa tecnicamente con l’Ago (esperti nel campo pubblicitario), che consente all’organizzazione della manifestazione di ottenere un discreto impatto presso il pubblico più interessato ad un’iniziativa culturale come la nostra, contenendo i costi dell’investimento pubblicitario entro un limite accettabile per le nostre risorse economiche.

Si tratta di stampare due manifesti (70x100) uno con il solo marchio della manifestazione, con date, luogo, sponsor, ente promotore e enti associati; il secondo con le date i luoghi di ciascuna sezione.

Poi fare un contratto con le Ferrovie dello Stato per l’affissione nelle stazioni ferroviarie più importanti dell’Emilia-Romagna, del Piemonte (se eventualmente partecipa a CONTEMPORANEA ‘88) e di questi centri: Milano, Roma, Firenze, Verona, Padova, Venezia, Ancona, Genova, Palermo, Napoli, Bari. Si tratta di chiedere una affissione di non più di 10-30 manifesti per le stazioni grandi e 5 per i centri minori.

I manifesti dovrebbero restare esposti nelle stazioni per circa due mesi iniziando l’affissione, un mese prima dell’inizio della manifestazione, nella sua prima tappa bolognese. Poi un’affissione locale a Bologna e a Torino (sempre se la manifestazione avrà carattere biregionale) di modesta entità.

MATERIALE GRAFICO, PUBBLICAZIONI: I nuovi colori di CONTEMPORANEA ‘88 sono il BIANCO, ARGENTO e AZZURRO. Il logo della manifestazione verrà mantenuto uguale alla prima edizione. Cambierà l’immagine grafica dei manifesti e del resto del materiale informativo.

-Manifesto 70x100 con i tre colori solo con la scritta CONTEMPORANEA Biennale ecc. con l’Ente promotore e gli sponsor principali;

-manifesto 70x100 con i tre colori, i dati del primo manifesto e in dettaglio i tempi e i luoghi della manifestazione;

-locandina con date, tempi, luoghi, nome degli artisti e critici (simile a quella della prima edizione)

-guida a contemporanea pieghevole con tutte le date, i tempi e i luoghi della manifestazione un vademecum per il visitatore;

-guida agli artisti e ai critici e all’organizzazione di Contemporanea 88’ simile a quella della prima edizione un semplice pieghevole;

-eventuali fogli di presentazione a cura degli artisti presenti;

-programma: delle giornate singole di cinema; delle serate di musica; delle serate teatrali e di poesia (semplici composti dattilografici ben redatti e fotocopiati o stampati se si preferisce).

UFFICIO INFORMAZIONI: Molto importante e di vitale necessità logistica, è avere un ufficio informazioni aperto a tutte le telefonate e alle richieste di materiale informativo sulla manifestazione.

Verranno adibiti a Uff. Inf. due o più numeri di telefono uno facente capo alla sede bolognese dell’A.I.C.S. dove sarà attivato un servizio di segreteria al quale verranno inviati tutti i dati sempre aggiornati delle notizie che riguardano CONTEMPORANEA ‘88, l’altro presso la sede dell’AGO con gli stessi criteri espressi sopra.

IMMAGINI FOTO-VIDEO: Un accordo preso con una ditta bolognese di produzione video che non comporta per l’organizzazione di Contemporanea 88’ alcun capitolo di spesa, prevede uno scambio pubblicitario e d’immagine. Contemporanea offre la sua capacità di coinvolgimento di pubblico e di operatori culturali e in cambio chiede un servizio filmato in video 3/4 pollice o 1 pollice di oltre 30 minuti sui momenti salienti e più importanti di Contemporanea 88’. Questo documentario di cui una copia rimarrà negli archivi AICS regionali e nazionali, verrà poi presentato alla RAI per un passaggio alla rete nazionale in una trasmissione tipo Mixer. L’impegno di contattare la RAI se lo assume la ditta così come si assume l’onere delle riprese, dal montaggio a dell’edizione del filmato. In oltre la ditta farà una serie di fotografie dei momenti salienti della manifestazione, materiale che verrà utilizzato a scopo documentario.

Contemporanea offre alla ditta una pagina pubblicitaria sul catalogo e la citazione della ragione sociale in occasione della citazione dei materiali video-fotografici da essa prodotti.

Si potrebbe attivare in uno spazio frequentato di Contemporanea 88’ uno o più monitor video dove, insieme al materiale sulla manifestazione (immagini di eventi, schemi degli appuntamenti, informazioni selle sezioni, e spot pubblicitari), possono anche andare in onda, ciclicamente, il filmato dell’inaugurazione e del lavoro di istallazione e preparazione della mostra.

CATALOGO:

Il catalogo sarebbe opportuno, per l’immagine ricevuta in occasione di Contemporanea ‘86 , farlo pubblicare di nuovo dalla Fabbri. Si richiede, se i costi lo consentiranno, di avere almeno le sezioni: Pittura e Scultura e Fotografia a colori. Il resto del catalogo può essere in bianco o in nero. La sua impostazione grafica riceverà alcune modifiche funzionali ed estetiche. La sua grandezza se ci limiteremo a presentare solo la regione Emilia-Romagna sarà di alcune decine di pagine più grande di quello della prima edizione per un’accresciuto bisogno di spazio per introduzioni critiche e inserti pubblicitari. Se invece è necessario ospitare le due regioni Emilia-Romagna/Piemonte il numero delle pagine è raddoppiato a circa 250 pagine. E’ previsto un catalogo unico perché la manifestazione avrà carattere unitario e si svolgerà nell’arco di un solo periodo.

COSTI:

Una gestione finanziaria completamente diversa si dispiegherà nel caso la manifestazione avrà carattere regionale o bi-regionale.

Nel caso di una bi-regionale tutte le spese che riguardano capitoli comuni saranno divise equamente fra le due amministrazioni: Catalogo, materiale, grafico, costi di trasporto opere (Torino-Bologna, poi Bologna-Torino, poi Torino-Bologna se si considerano gli spostamenti che prima da Torino bisogna fare per portare uomini e opere a Bologna e poi viceversa).

Un eventuale Ufficio Stampa Nazionale come era la proposta di E. Di Mauro che verrebbe a costare 4 milioni (ma che consentirebbero di far uscire grossi articoli su testate importanti e di diffusione nazionale), vedrebbe anch’esso ripartito il suo costo fra le due amministrazioni.

La bi-regionale da un punto di vista economico è decisamente più conveniente perché le spese fisse vengono dimezzate e sostenute da due diversi centri di amministrazione, con due diversi apparati di ricerca di sponsor e di finanziamenti pubblici.

Nel caso di una gestione regionale i costi sarebbero da sostenere interamente.

Per quanto riguarda le altre spese le voci più importanti sono:

-Pagamento dei curatori critici (e questo è necessario, e fondamentale, altrimenti nessuno è disposto a lavorare alcuni mesi gratuitamente soprattutto ora che i curatori sono dei professionisti). Comunque la nostra offerta sarà contenuta rispetto ai costi di organizzazione normalmente in voga. I costi dei vari curatori critici saranno diversificati secondo le sezioni e del lavoro che esse comportano da un minimo di £ 500.000 a un massimo di £ 1.000.000.

-Costi d’allestimento scenografico, e materiali vario tipo luci, microfoni, video ecc.

-Costi di allestimento per le sezioni espositive (Pittura e Scultura, Fotografia e Architettura e Design). Costo reale solo se la manifestazione non sarà ospitata da strutture dotate di pannelli e infrastrutture.

Nel caso, quindi, Contemporanea 88’ sia ospitata dalla Galleria D’Arte Moderna o dal Palazzo dei Diamanti il costo è azzerato.

-Costi di organizzazione (pagamenti agli organizzatori).

-Costi di rimborso spese e pagamento forfetario ai due gruppi della sez. Speciale Teatro che offriranno entrambi 5 spettacoli.

-Spese di pubblicità.

REPERIBILITA’ FONDI E FORMA DI FINANZIAMENTO:

- gli sponsor privati;

- sponsor generali della manifestazione (sugli inviti e sul manifesto);

 - sponsor singoli delle varie pubblicazioni e guide elencate sotto la voce “Materiale grafico e pubblicazioni”;

- gli inserti pubblicitari;

- mettiamo in vendita spazi pubblicitari sul catalogo che non rivestono carattere di sponsorizzazione diretta;

- scambi di immagine;

- scambio con Ago, fornitore di spazi, di uomini e idee per Ufficio Stampa e Informazioni, spazio per party e conferenze stampa;

  - scambio con ditta specializzata filmati Video per realizzare materiale documentario sulla manifestazione;

  - scambio con altre ditte, organizzatori, circoli con reciproco vantaggio a bassissimo costo gestionale per l’organizzazione.

- servizi bar da attivare nei luoghi all’aperto

- eseguendo l’esempio funzionale attuato dall’Assessorato alla Cultura per l’estate bolognese servizi bar verranno attivati con guadagni percentuali per la manifestazione che offre spazio e opportunità ad esercenti.

 - PAGAMENTO BIGLIETTI DA PARTE DEL PUBBLICO PER OGNI SPETTACOLO E MOSTRA.

  - siano previsti anche abbonamenti e fasce di riduzione anziani/studenti/giovanissimi/tesserati AICS.

- coinvolgimento di Enti Pubblici: REGIONE EMILIA ROMAGNA; COMUNE DI BOLOGNA; COMUNE DI FERRARA (se la manifestazione ottiene Palazzo dei Diamanti).

 *Nel caso che la manifestazione abbia un carattere bi-regionale, gli organizzatori della regione Piemonte, faranno una ricerca di finanziamento, sia pubblica che privata, a livello locale.

Enzo Terzano

web site: www.terzano.net e-mail: info@terzano.info