< CATTEDRE e CORSI > < TESI e DISPENSE > < LEZIONI ON LINE > < TESTI INEDITI > < CONFERENZE >


Comune di Guglionesi

 

  

Centro Servizi Culturali e Formativi, Biblioteca, Mediateca e Formazione

 

 

Linee guida per la Programmazione culturale

per il semestre Ottobre 2002 – Marzo 2003

con accenni e indicazioni, di carattere generale, per l’insediamento e lo sviluppo dell’Istituzione 

Approvato dal CdA nella seduta del 29.Aprile.2002

Introduzione

La Programmazione culturale dell'Istituzione del Centro Servizi Culturali e Formativi, Biblioteca, Mediateca e Formazione nel suo primo anno di attività Febbraio 2002 – Marzo 2003, include le linee guida sul piano culturale, l’orientamento per la gestione, la programmazione culturale relativa al semestre d’attività Ottobre 2002 – Marzo 2003 e, infine, i rapporti con l’utenza e la stampa.

A. Linee guida sul piano culturale

La Presidenza e il CdA del Centro Servizi Culturali e Formativi, Biblioteca, Mediateca e Formazione recepiscono e attuano le linee guida generali indicate nel Regolamento Comunale dell’Istituzione, ed in sintesi si impegnano a: “promuovere la crescita culturale, civile e formativa di tutta la comunità valorizzando la pluralità delle diverse culture” (Reg. Com., Art. 2.2/c, p.1).

Le linee guida della programmazione culturale rispecchiano il dettato del Regolamento e quindi si snodano, con agilità e freschezza propositiva, nei vari campi culturali e formativi. Il concetto di Cultura, nel senso della produzione artistica, intellettuale e didattico-formativa, verrà proposto all’utenza nel rispetto dell’identità culturale locale e con l’innesto di stimoli provenienti dal confronto con altre culture, prossime e lontane.

La produzione artistica, la produzione intellettuale e la proposta didattica-formativa costituiscono i cardini e le linee guida lungo la quale si sviluppa la proposta culturale della Dirigenza dell’Istituzione.

Riguardo alla produzione artistica l’Istituzione si impegna a promuovere la conoscenza delle varie arti: pittura, scultura, musica, letteratura, poesia, architettura, cinema, teatro, design… unitamente ai prodotti dell’ingegno intellettuale, con particolare riguardo alle conoscenze delle scienze sociali e di quelle scientifiche e tecnologiche.

La Biblioteca e la Mediateca saranno contenitori che risponderanno in termini di documentazione, vale a dire, dovranno essere in grado di offrire supporti, testi e prodotti multimediali, adatti all’approfondimento e allo studio delle varie discipline, comprese anche le sollecitazioni culturali proposte in forma di eventi e conferenze pubbliche.

L’attività di Formazione segue, parallelamente, un percorso di formazione tecnica e culturale dell’utenza, interconnessa con i materiali e i supporti logistici presenti nella Biblioteca e nella Mediateca, nell’ottica di un servizio di progressiva acquisizione di conoscenze e di competenze professionali.

La proposta culturale dell’Istituzione, in senso generale, sarà adattata, come è conveniente, alle circostanze del pubblico locale e orientata con intelligenza e volta al massimo beneficio col minor costo in relazione al budget disponibile.

B. Orientamenti per la gestione dell’Istituzione

Il primo obiettivo da raggiungere è la realizzazione della nuova sede dell’Istituzione fornita di mobili e attrezzature atte a valorizzare e ottimizzare la funzionalità e la facilità di accesso agli strumenti culturali. Nel primo obiettivo rientra il problema del personale per la gestione della normale attività della Biblioteca e della Mediateca. Nel primo obiettivo è, dunque, necessario includere il problema del personale. Si profila la necessità, innanzi tutto, di una segreteria dell’Istituzione efficiente e ben organizzata che dovrà gestire un’ingente mole di lavoro per il collegamento con i cittadini, con il territorio, le scuole, le altre biblioteche, le istituzioni e per l’organizzazione delle attività culturali e l’ufficio stampa. La stessa persona potrebbe curare la prima catalogazione della biblioteca e della mediateca (videoteca, discoteca, emeroteca e ludoteca virtuale) e i continui aggiornamenti. La persona disposta alla segreteria e ai compiti bibliotecari dovrebbe essere affrancata da un'altra persona, magari presa ciclicamente dal servizio civile, che faccia servizio in sala per il pubblico e svolga mansioni relative agli aspetti organizzativi delle manifestazioni culturali e alla loro organizzazione logistica. Il personale, attualmente in servizio presso la Biblioteca, potrebbe essere utilizzato in segreteria con mansioni circoscritte e non si ritiene adatto a supportare il peso lavorativo che, d’ora in avanti, si rende necessario nel rapporto con il pubblico.

Il secondo obiettivo, è quello, di catalogare i beni culturali della Biblioteca secondo i sistemi predisposti dall’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le Informazioni Bibliografiche di Roma.

Il terzo obiettivo è quello dell’aggiornamento della dotazione della biblioteca in termini di libri, supporti multimediali, musicali ed audiovisivi. Il tetto delle suddette acquisizioni sarà stabilito secondo il budget disponibile. Le acquisizioni saranno fatte secondo criteri di rappresentatività culturale e politica che rispondano alla variegata composizione del tessuto sociale della comunità locale. Gli acquisiti dei materiali culturali sarà fatta tenendo presente la loro effettiva utilità alla crescita culturale della comunità locale.

Il quarto obiettivo è quello di dotare la biblioteca di materiali della vita quotidiana del paese e del territorio, lettere, cartoline, testi non pubblicati, poesie, racconti, romanzi, piccoli saggi, scritti vari, tesi di laurea di studenti di Guglionesi, fotografie, filmati, registrazioni ecc. materiali utili a formare un archivio della vita e della creatività locale.

Il quinto obiettivo è cercare di riportare la popolazione all’uso facile e agevole della Biblioteca e della Mediateca, favorendo la cordialità del personale, la disponibilità all’utilizzo delle strutture con orari studiati secondo le esigenze degli utenti compatibilmente, ma non preferenzialmente, all’esigenza del personale.

Il sesto obiettivo è quello di collegare la Biblioteca con il Sistema Bibliotecario Nazionale, Regionale, Provinciale e collegarla anche alle biblioteche scolastiche di Guglionesi e alle Biblioteche private.

Il settimo obiettivo, è quello, di favorire la presenza dell’Istituzione sul territorio in modo che i cittadini possano provare stima per le Istituzioni che favoriscono la crescita culturale locale. Questo requisito è fondamentale per la richiesta, di cui l’Istituzione si farà portatrice presso la popolazione e le aziende e le ditte private attive a Guglionesi, di finanziare e potenziare il patrimonio culturale locale attraverso donazioni in denaro e in particolare con donazioni di libri e documenti.

L’ottavo obiettivo, è quello, di informatizzare il catalogo della biblioteca e di renderlo consultabile in rete. Da qui anche la necessità di creare un sito, nella rete dei siti istituzionali locali, dell’Istituzione che presenti i prodotti on line e per quanto possibile li renda fruibili anche in rete.

Il nono obiettivo è quello della creazione dell’Emeroteca che contenga riviste e quotidiani raccolti anno per anno, catalogati e lasciati a disposizione degli Utenti. Nell’ambito della Mediateca, invece, si rende necessaria la creazione di una Discoteca e di una Videoteca. La Discoteca dovrebbe contenere CD musicali e dischi in vinile che gli Utenti possono consultare in ascolti da postazioni singole o multiple. La Videoteca dovrebbe contenere materiale audiovisivo, film e documentari, consultabili da postazioni singole e multiple. Infine, la Mediateca, dovrebbe contenere una Ludoteca Virtuale che raccoglie e offre all’utenza videogiochi in stazioni singole e multiple. Lo sviluppo di questo genere di prodotti ‘culturali’ dovrebbe avere l’obiettivo di mettere a disposizione dell’utenza materiali culturali non limitati al solo ambito bibliografico. Ciò è fatto per amore della completezza e del giusto rapporto con la contemporaneità e anche allo scopo di attrarre all’uso dell’Istituzione quel pubblico, numericamente rimarchevole, dei non-lettori (dislessici). Inoltre cercare di collegare le attività culturali promozionali (conferenze, concerti, mostre…) a materiali d’approfondimento esistenti nell’Istituzione.

Il decimo obiettivo è quello di favorire iniziative culturali in concorso con le altre Istituzioni Comunali, con Enti e con privati allo scopo di diversificare e moltiplicare l’offerta culturale.

L’undicesimo obiettivo, è quello, di inaugurare l’Istituzione quando questa è stata messa in grado di funzionare adeguatamente ed è stata dotata di strumenti aggiornati. In questo contesto l’attuale Presidenza e il CdA intendono presentare la proposta di intestare la Sala Maggiore della Biblioteca e la Sala del Silenzio (o di lettura il cui accesso non è consentito altro che per scopi di studio) della Biblioteca a personaggi di Guglionesi che si siano distinti realmente nella produzione culturale secondo criteri di qualità e di effettiva rilevanza storica.

Per la gestione e il funzionamento dell’Istituzione questa Presidenza e il CdA si riservano di produrre un documento appena la sede è agibile ed è possibile valutare sul campo le effettive esigenze gestionali. Tuttavia, in via preliminare, si profila la destinazione dell’attuale personale della Biblioteca in segreteria e per il contatto con il pubblico si farà richiesta di personale specializzato e con competenze documentate in gestione di beni culturali e bibliotecari. Inoltre si profila la necessità del ricorso ciclico ad obiettori di coscienza che svolgano funzioni di servizio e assistenza al pubblico e di controllo.

Biblioteca acquisti:

- testi di cultura generale;

- testi di cultura locale (territorio comunale, provinciale e regionale)

- testi di cultura scolastica (università - scuola secondaria inferiore e superiore)

- testi per l'infanzia.

- enciclopedie multimediali.

Per creare e potenziare l’Emeroteca:

- 6 riviste di alta qualità: fotografia; politica e società; viaggi; cultura della casa e design; scienze; cinema; arte.

- 1 quotidiano che abbia anche le pagine locali.

Mediateca acquisti:

- film d'autore (destinati alla Videoteca);

- documentari (destinati alla Videoteca);

- videogiochi (destinati alla Ludoteca Virtuale);

- CD ed LP musicali (musica classica - musica etnica - musica legata alla cultura giovanile) (destinati alla Discoteca).

Corsi di Formazione:

- si valuteranno le prime proposte per un corso di formazione rivolto ad una utenza della fascia 16-20 anni per la formazione informatica di base.

- organizzazione di un corso per la cultura e la tecnica dei linguaggi mediatici rivolto ad una fascia di utenza tra i 20-40 anni.

- Cultura del corpo e cultura della mente. Organizzazione di un corso per la cultura del benessere psico-fisico rivolto ad una fascia di età tra i 40-80 anni.

- disponibilità dell’Istituzione ad ospitare Corsi di Formazione Professionale organizzati da Enti riconosciuti in collaborazione con Istituzioni Regionali, Provinciali e Comunali.

- programmazione di corsi di accesso alla biblioteca e aiuto alla consultazione ad uso delle scuole medie inferiori, istituiti in piccoli gruppi seguiti da un insegnante. 

C. Programmazione culturale

In relazione a questo importante aspetto dell'attività di una Biblioteca Pubblica si intende procedere, in concorso e collaborazione con altre Istituzioni, e badando alla qualità e alla originalità della proposta culturale, ad una Programmazione snella a partire dal prossimo Ottobre fino al mese di Marzo 2003.

Questa Programmazione potrebbe contenere:

1. ciclo di Conferenze (una al mese in tutto 8 conferenze su vari temi) da tenersi presso la Sala della Casa del Fanciullo oppure nella Sala Maggiore della Biblioteca.

2. ciclo di concerti di musica classica, jazz ed etnica a basso costo ma con professionisti e non semplici studenti o band semiprofessionali (6 concerti da Ottobre a Marzo 2003). Sala della Casa del Fanciullo, oppure, secondo disponibilità, nella Chiesa Madre.

3. ciclo di mostre di pittura nei locali della Biblioteca (6 mostre da Ottobre a Marzo). Porticato intorno al cortile della nuova sede della Biblioteca. Aperte per 20 giorni ciascuna. Con conferenza d'inaugurazione.

4. ciclo di proiezioni di film d’autore a tema un film alla settimana per due mesi a partire da Gennaio fino a Febbraio 2003 (8 film). Nella sala grande di Palazzo Massa oppure nei locali della Mediateca (se adatti).

5. ciclo di presentazione di libri (hanno fatto richiesta: Roberto Santone di Termoli con un romanzo e Adele Terzano con un testo di teatro in dialetto di Guglionesi). Sala della Casa del Fanciullo. 

D. Rapporti con l’Utenza e la Stampa

L’Istituzione, di cui si spera abbia una segreteria efficiente e del personale competente, sarà gestita anche in termini d’immagine e con l’immagine si orienterà la sua presenza sul territorio.

- Creazione di una mailing list delle famiglie di Guglionesi da raggiungere con i vari comunicati relativi alle iniziative e alle lettere contenenti inviti, informazioni e comunicazioni varie. Queste lettere saranno periodiche e man mano la mailing list verrà selezionata a fasce di utenti per fasce di interessi.

- Comunicazione delle attività tramite manifesti e locandine.

- Tutte le manifestazioni dell’Istituzione avranno un comunicato stampa e gli inviti per Stampa e TV locali e, all’occorrenza, nazionali. Articoli e servizi saranno catalogati e messi a disposizione degli utenti dell’Istituzione. Le manifestazioni saranno altresì presentate e pubblicizzate nel sito Internet dell’Istituzione e rimarranno sempre consultabili i materiali relativi a mostre, conferenze, concerti ecc.

27 Aprile 2002

Il Presidente: Prof. Enzo Nicola Terzano


web site: www.terzano.net e-mail: info@terzano.info